La Location della Giornata Internazionale del Nero D’Avola – 2019

La location:

Ogni vitigno storico del nero d’Avola è cresciuto nella terra del sud, l’estremo sud dell’isola di Sicilia, dove il sole ha un effetto speciale su tutto, dove la brezza marina connota ogni respiro, dove tutto diventa magico in una terra da vino da sempre.

La città di Pachino anche se fondata in epoca recente nel 1760, trae il nome da due parole greche “Pachis” che significa abbondante e “Oinos” che significa vino, questa sua origine, già dal nome la riconosce “leader” indiscussa. Fino alla fine dell’800, l’intera produzione di Nero D’Avola viene identificata con il nome di “Pachino” o “Vino di Pachino” che era molto richiesto nel sud della Francia come base per i vini di Gironda e di Borgogna.

Li verso il mare, si staglia il “Palmento Rudini”, monumento storico di una viticoltura da sempre presente, il mare… quel mare porta verso l’estrema punta dell’isola, e guardando l’isolotto di Capo Passero si erge il Castello, che ogni singolo abitante conosce per la sua bellezza.

Il Castello Tafuri, costruito da una nobile famiglia, i “Marchesi di Belmonte” nel 1933, accanto alla Tonnara simbolo del luogo, interamente costruito con la pietra della cava dell’isola delle correnti, dagli anni 60 di proprietà della Famiglia Tafuri.

Quest’anno, il Castello sarà la location della “Giornata Internazionale del Nero D’Avola” dove produttori, giornalisti, amatori e personaggi del mondo del vino condivideranno una esperienza unica per celebrare il “principe di Sicilia”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: